Articoli


CASE DELLE TECNOLOGIE EMERGENTI.png


 

BANDO ATTUATIVO - CASE DELLE TECNOLOGIE EMERGENTI

 

Il Ministero dello Sviluppo Economico ha pubblicato il bando attuativo del DM che dispone l’avvio per la realizzazione delle Case delle tecnologie emergenti, pubblicato in Gazzetta Ufficiale lo scorso 29 settembre.

Ricordiamo che il Programma ha lo scopo di promuovere Centri di trasferimento tecnologico, coniugando le competenze scientifiche delle Università e dei Centri di ricerca con le esigenze del tessuto imprenditoriale e dei settori che si ritengono strategici al fine di aumentare la competitività dei territori.

Possono beneficiare degli interventi, per i quali il MISE ha stanziato 80 milioni di euro a valere sulle somme residuali del Fondo sviluppo e coesione 2014-2020, i Comuni nei quali è presente una rete a banda ultralarga in tecnologia mobile 5g, in qualità di capofila di un partenariato composto da Università, Centri di ricerca italiani e imprese PMI o Start-Up con sede operativa sul territorio italiano.

Non potranno invece partecipare alla selezione i Comuni già vincitori dei precedenti bandi di cui al Decreto 26 marzo 2019, recante approvazione del programma di supporto alle tecnologie emergenti 5G.

La domanda di partecipazione, redatta secondo le modalità previste nell’Avviso, dovrà essere inviata tramite posta elettronica certificata all’indirizzo: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..

Link: Pagina dedicataAvviso pubblicoDomanda di partecipazioneProgramma

 

 

 logo-CONFAPI-INDUSTRIA-PISA.jpg.png LOGO APITIRRENO SVILUPPO  logo fapiEBM LOGO  EBM LOGO SALUTE    logo cespim              logo fasdapi     Confapi Servizi

 

 

logo enfea  logo enfea salute    OPNC logo 1   opnm LOGO  logo fincredit confapi    logo fondapi  logo fondazione idi  logo fondo dirigenti pmi  logo pmi wfmanager.tif  logo previndapi            

 

 

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo